Sanremo 2020, discografici contro registrazione della finale giovani

sanremo-2020-esibizioni-registrate

La Federazione dell’Industria Musicale Italiana ha fortemente criticato la decisione di mandare in onda le esibizioni dei due semifinalisti della categoria giovani di Sanremo 2020 attraverso dei filmati preregistrati. I video saranno mostrati durante la quarta serata del Festival di venerdì 7 febbraio ma la Fimi ha già parlato di schifezza e pagliacciata aggiungendo come i giovani siano sempre più maltrattati dagli organizzatori della kermesse.

Sanremo 2020: polemiche sulla finale giovani

I discografici italiani hanno protestato in particolare contro una modifica al regolamento del Festival che è stata resa nota pubblicamente soltanto alle ore 23 di giovedì 6 febbraio, durante lo svolgimento della serata delle cover: “Adesso c’è la schifezza della finale dei Giovani per la quale manderanno la registrazione dell’esibizione dell’artista in semifinale. Una pagliacciata. E pensare che avevamo fatto progressi l’anno scorso”. Il ceo di Fimi Enzo Mazza ha inoltre affermato: “I Giovani sono sempre più maltrattati”.

Contro la decisione degli organizzatori del Festival anche alcuni dei concorrenti della categoria in questione tra cui la cantante Tecla, in gara con il brano 8 marzo, che in serata ha affermato:Noi giovani abbiamo bisogno di essere ascoltati, siamo qui per questo. […] Non lo sapevo e non mi fa piacere”.

La risposta dei vertici Rai

Alle accuse mosse dalla Fimi ha replicato il vicedirettore di Rai 1 Claudio Fasulo, che difende la scelta di mandare in onda le esibizioni preregistrate dei due semifinalisti: “Sono attacchi gratuiti. Nessuno si è mai sognato di parlare inutili lavori discografici. Esigo rispetto. Il lavoro che abbiamo fatto in questo anni sui giovani è oggettivo e ha permesso ai brani di essere on air da più di due mesi. In più il meccanismo degli highlights è quello su cui lavoriamo anche per eleggere il vincitore dei Big”. Fasulo ha poi aggiunto: “Avere il vincitore il venerdì alle 21.30 significa anche darli una visibilità che non avrebbe in un altro posizionamento in scaletta”.

La modifica del regolamento annunciata il 6 febbraio è la seguente: “Nella sezione Nuove Proposte, la sfida diretta di finale avrà luogo attraverso la riproposizione registrata delle interpretazioni (o diparte di esse) delle due canzoni ancora in competizione, rese dai relativi Artisti durante le sfide di semifinale”.