Sanremo 2020, Giovanna Civitillo e gli aneddoti su Amadeus e José

Sanremo 2020 Giovanna Civitillo

A pochi giorni dalla fine del Festival di Sanremo 2020, la moglie del conduttore Giovanna Civitillo ha rivelato alcuni aneddoti riguardanti Amadeus e il loro figlio José.

Sanremo 2020: i retroscena di Giovanna Civitillo

Il primo retroscena raccontato da Giovanna è legato proprio al piccolo che, mentre era in corso la pubblicità, si è rivolto al padre incoraggiandolo con un “Bravo, bravo“. Il secondo riguarda invece un gesto che il direttore artistico della settantesima edizione ha fatto poco prima di iniziare lo spettacolo, una cosa “che non ha visto nessuno da casa, ma chi era in platea sì: Amadeus è entrato sul palco e si è fatto il segno della croce. Lo abbiamo visto solo noi in platea, quella è l’immagine che mi ricorderò per sempre“.

La Civitillo è poi tonata sul figlio di 10 anni, sempre presente nella prima fila dell’Ariston. A chi le ha chiesto se non avesse sonno, lei ha spiegato che era invece lui a tenerla sveglia. “Mi diceva che era importante per il padre e che doveva sostenerlo“, ha affermato.

Infine si è espressa anche sulla lite tra Morgan e Bugo che è costata alla coppia la squalifica dal Festival di Sanremo 2020. Giovanna ha spiegato che voleva alzarsi dalla sedia e andare a cercare Bugo, uscito dal palco dopo che il collega ha intonato un testo diverso da quello previsto con delle accuse nei suoi confronti. A lei la canzone piaceva molto e si è infatti detta dispiaciuta per l’eliminazione. Ha poi aggiunto che a suo parere tra i due c’è un problema caratteriale di fondo, dato dalla tranquillità di Bugo da una parte e dall’esuberanza di Morgan dall’altra.