Sanremo 2020, Ho amato tutto di Tosca: testo e significato

tosca

Tiziana Tosca Donati e Rita Pavone sono i due nomi a sorpresa svelati da Amadeus tra i 24 cantanti in gara al Festival di Sanremo 2020: Tosca presente la canzone Ho amato tutto. Un ritorno davvero interessante al Teatro Ariston che ha stupito anche la diretta interessata. Alla chiamata di conferma, infatti, Tosca pensava si trattasse di uno scherzo di Fiorello.

Tosca, Ho amato tutto

Sul palco dell’Ariston torna al Festival di Sanremo 2020 anche Tosca: la sua canzone si chiama Ho amato tutto. L’esordio nel campo musicale risale al suo debutto discografico con l’album omonimo nel 1992: nello stesso anno, inoltre, prende parte alla kermesse di Rai 1 con Cosa farà Dio di me. L’anno seguente esce, invece, il singolo Attrice e Tosca inizia varie collaborazioni con Renato Zero, Lucio Dalla e Riccardo Cocciante. L’apice del successo, però, arriva con il duetto insieme a Ron nel brano Vorrei incontrarti fra cent’anni. Così nasce anche il terzo progetto: L’altra Tosca.

Susanna Tamaro scrive per lei Nel respiro più grande, con la musica di Ron, che Tosca presenta al Festival nel 1997: in quell’occasione vince anche la Targa Tenco come migliore interprete. Infine, esce il nuovo disco Incontro e passaggi. Trascorrono sei anni di silenzio e poi nel 2003 esce ancora un altro disco: Sto bene al mondo (la riedizione del 2007 vedrà l’inserimento del singolo Il terzo fuochista). Nel 2010, insieme al corpo bandistico di Albiano, pubblica Trentino Senza Tempo, mentre nel 2014 arriva Il suono della voce. Chiude, nel 2017, l’album live registrato all’Auditorium Parco della Musica: Appunti musicali dal mondo. Morabeza è del 2019.