Sanremo 2020, Piero Pelù pulisce una spiaggia: “Facciamo la nostra parte”

Piero Pelù

La mattina del 5 febbraio Piero Pelù, in gara al Festival di Sanremo 2020, si è recato alla spiaggia di Bussana. Con l’aiuto dei volontari di Legambiente, ha ripulito il tratto di costa. L’evento fa parte dello stesso Clean Beach Tour, promosso dallo stesso cantante.

Piero Pelù ambientalista a Sanremo 2020

Piero Pelù raccoglie l’invito di Greta Thunberg, personalità di grande ispirazione ammirazione per il cantante: “Il buono di Greta è che ha trascinato nuove generazioni in una battaglia giusta e sacrosanta, tutti possiamo dare il nostro contributo, fare la nostra parte. Non è importante, è doveroso“.

Infatti il cantante, alla seconda tappa del suo tour, si è recato a Bassana con circa 300 volontari. L’organizzazione Legambiente ha commentato lo scopo della giornata e ne ha descritto i risultati: “Qui sono stati raccolti in un’ora venti metri cubi di rifiuti. Bottiglie e buste di plastica, pneumatici, cassette e numerosi frammenti di polistirolo tra i rifiuti più trovati sulla spiaggia ligure a dimostrazione che la plastica e il marine litter rappresentano la seconda emergenza planetaria, dopo la crisi climatica”.

L’organizzazione ambientalista rinnova la sua richiesta per l’approvazione della legge sul marine litter. Promossa dal Ministro dell’ambiente Costa e dalla deputata Rossella Muroni, permetterebbe ai pescatori di ripulire il mare.

Inoltre Legambiente insiste sull’applicazione della normativa riguardo la plastica monouso entro il 2021. Nel frattempo, il presidente Stefano Ciafani ricorda: “Ognuno di noi nel suo quotidiano possa fare la differenza rimboccandosi le maniche, partecipando da volontari a iniziative di pulizia, contrastando l’usa e getta e adottando uno stile di vita più ecosostenibile per aiutare l’ambiente”.