Sanremo 2020, i Ricchi e Poveri: “40 anni di attesa per un playback”

Sanremo 2020

A Sanremo 2020 tornano i Ricchi e Poveri nella loro formazione originale, incantando e divertendo il pubblico con alcuni dei loro intramontabili successi. Eppure sui social si è già scatenata la polemica: “Quarant’anni di attesa per cantare in playback”, scrive qualcuno.

Sanremo 2020, le polemiche contro i Ricchi e Poveri

Amadeus a Sanremo 2020 ha fatto il “colpaccio”: Angela Brambati, Marina Occhiena, Franco Gatti e Angelo Sotgiu, alias i Ricchi e Poveri, salgono sul palco dell’Ariston e cantano alcuni dei loro intramontabili successi. Non è mancata l’ironia di Fiorello, l’eterno mattatore che apre le serate sanremesi e continua a entusiasmare il pubblico.

“La prima cosa bella” usciva 50 anni fa: nella serata di mercoledì 5 febbraio il gruppo è tornato a far parlare di sé. Il 27 marzo uscirà il doppio album con tutti i successi. Intanto a Sanremo 2020 hanno scatenato l’Ariston sulle note dei loro più grandi successi. “C’è la gioia di ritrovarci insieme” , ha commentato Angela. Franco le fa eco: “L’amicizia è uno dei pochi valori che ci rimane in questa Italia un po’ sgangherata. Per me loro sono una famiglia, bello avere due famiglie, ma è costoso: il genovese doc ogni anno fa un viaggio in Scozia per aggiornarsi”. Ripescando tra i loro successi sanremesi ha dichiarato: “L’edizione del festival più bella per noi è quella del 1971, quando abbiamo proposto la canzone sull’emigrazione Che sarà. Ha fatto il giro del mondo”.

La reunion dei Ricchi e Poveri era attesissima, ma non sono mancate le polemiche. Sui social c’è chi scrive: “Quarant’anni di attesa per cantare in playback”, scrive qualche utente su Twitter. Molti anche i complimenti: come all’Ariston e in sala stampa, sembrerebbe che anche il pubblico da casa abbia gradito la loro presenza e il loro show. “Ricchi e poveri all’Eurovision: ho un sogno”, “Precisiamo che semmai gli Abba sono i Ricchi e Poveri svedesi, non il contrario”, “La Reunion degli ABBA italiani”: sono solo alcuni dei commenti che si leggono su Twitter.