Sanremo 2021, Beppe Vessicchio direttore d’orchestra di Elena Faggi

·2 minuto per la lettura
Sanremo
Sanremo

L’esperienza che ha caratterizzato il 71esimo Festival di Sanremo volge, ormai, verso la sua naturale conclusione. Tra i grandi assenti dell’edizione 2021, tuttavia, c’è sicuramente lo storico direttore d’orchestra Beppe Vessicchio.

Sanremo 2021, Beppe Vessicchio e il ruolo di direttore d’orchestra

Il Festival di Sanremo 2021 ha visto Beppe Vessicchio rivestire il ruolo di direttore d’orchestra soltanto nel corso della prima serata del programma musicale. Il volto storico della kermesse, infatti, non ha diretto l’orchestra per uno dei Big in gara ma per Elena Faggi, cantante in gara nella categoria “giovani”. La ragazza è stata eliminata dopo una singola esibizione, decretando la fine di Sanremo 2021 anche per Beppe Vessicchio.

A proposito del suo coinvolgimento al 71esimo Festival di Sanremo, si era espresso lo stesso direttore d’orchestra nel corso di un’intervista rilasciata a Tvblog. In questa circostanza, il professionista aveva dichiarato: «Quest’anno io non ho fatto produzioni discografiche, anche perché non sono più in questo settore con la frequenza di un tempo. Mi stooccupando di altre cose, come la sperimentazione degli effetti della musica sugli organismi viventi. Sono entrato in qualche altro aspetto della musica, che mi prende molto e che durante la pandemia ho potuto approfondire».

Successivamente, poi, Beppe Vessicchio aveva anche rivelato all’Adnkronos le proprie speranze relative alla conclusione del Festival. Nel corso dell’ultima serata di Sanremo 2021, il direttore d’orchestra avrebbe desiderato che «il giorno della finale, il 6 marzo, si possa annunciare agli italiani, proprio dal palco di Sanremo, la riapertura al pubblico condistanziamento di tutte le sale: i teatri, i cinema e le sale da concerto».
Realtà che, però, al momento, sembra essere ancora piuttosto lontana.