Sanremo 2021, Ibra: "Festival la mia sfida, Italia la mia seconda casa"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Amo le sfide, amo l'adrenalina. Grazie, Italia: la mia seconda casa". Zlatan Ibrahimovic e il monologo a Sanremo 2021. "Ho giocato 945 partite, ne ho vinte tante ma non tutte. Ho vinto 11 scudetti, ma ne ho perso qualcuno", dice, cancellando i campionti vinti con la Juventus e eliminati dall'albo d'oro nei procedimenti sportivi per calciopoli. Nel palmares di Ibra, infatti, figurano 2 campionati vinti con l'Ajax, 3 con l'Inter, 1 con il Milan e 4 con il Psg. Spariti i due tornei giocati con la Juve tra il 2004 e il 2006. "Ho vinto tante coppe, ne ho persa qualcuna. Sono Zlatan anche se non ho vinto tutte le partite. Sono Zlatan quando vinco e quando perdo. Ho fatto più di 500 gol, ne ho sbagliato qualcuno", dice l'attaccante del Milan. "Il fallimento non è il contrario del successo, è una parte del successo. Non fare niente è il più grande sbaglio che puoi fare. Se sbaglia Zlatan, puoi sbagliare anche tu. La cosa importante è fare la differenza: impegno, dedizione, costanza, concentrazione. Ognuno di voi nel suo piccolo, ho detto nel suo piccolo, può essere Zlatan. Voi tutti siete Zlatan e io sono tutti voi. Questo non è il mio festival, non è il festival di Amadeus, è il festival dell'Italia intera", aggiunge prima di rivolgere il proprio grazie all'Italia: "La mia seconda casa".