Sanremo 2021, il discorso di Fiorello alle poltrone vuote dell'Ariston

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

Apertura al buio per il Festival di Sanremo 2021. E dopo l'introduzione di Amadeus, ecco il discorso alle poltrone vuote di Fiorello vestito di fiori: "Una poltrona senza culo è come Zingaretti senza la D'Urso", si rivolge direttamente ai sedili rossi dell'Ariston. "Non avete mai potuto vedere il Festival, avete visto sempre la parte peggiore dell'essere umano", dice elencando tutti i posteriori celebri che si sono seduti nella platea di Sanremo. Poi tenta di coinvolgere le poltrone in una coreografia di gruppo: "Su i braccioli, giù i braccioli". "Una poltrona si sta sentendo male", scherza avvicinandosi e svolazzando tra le sedute.