Sanremo 2021, le pagelle del fu Matia Bazar: seconda serata

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·6 minuto per la lettura

Ecco le pagelle dell'esibizione dei 4 cantanti della sezione Nuove Proposte e dei 13 cantanti della sezione Big in gara nella seconda serata del festival di Sanremo 2021, redatte 'a caldo' in esclusiva per AdnKronos dall'ex tastierista dei Matia Bazar, Mauro Sabbione. Le pagelle verranno via via compilate durante la diretta di Rai1 dopo le esibizioni dei singoli artisti.

NUOVE PROPOSTE

WRONGONYOU - Lezioni di volo

Con il curriculum che già possiede ha tutte le credenziali per andare in finale, più l'ottima scrittura narrativa musicale e il groove canoro, con cui riesce a creare un'atmosfera melodica di grande qualità, insieme al suo pool di autori. Chiaravalle, il direttore degli arrangiamenti sceglie sempre i cavalli piazzati. Finale assicurata. Voto 9

GRETA ZUCCOLI - Ogni cosa di te

Non è bello definire 'nuove proposte' chi ha già dentro il sacro fuoco e la sacra anima della musica. Molto introversa, ma sicuramente riesce a comunicare con la voce e con la musica. Grande preparazione, anche jazz, infatti la sua musa è Norah Jones. Crescerà molto, spero per lei anche in questo festival, ed anche se non riuscirà ad accedere in finale. Voto 8

DAVIDE SHORTY - Regina

Ottima voce ed ottima canzone e nessuna timidezza, anche se non c'è il pubblico che ti guarda con aria curiosa. Un po' troppo easy-listening, in inglese sarebbe uno dei krooner giovani che imperversano oltremanica. Comunque diamogli fiducia, ma stasera sarà dura mandarne due, giovani proposte, a casa. Voto 6

GEMELLI DELLAI - Io sono Luca

I Dellai, sono gemelli uguali, o sono gemelli diversi? A me sembrano già i Figli di Bugo, anche se sono costruiti col solito clichè, uno canta, l'altro non fa niente, uno racconta, l'altro balla, un po' gli 883 di una volta. Se fossi una ragazzina mi innamorerei del pià bello, ovvio. Comunque la canzone è già nelle charts radiofoniche, finita la serata. Voto 6

BIG

ORIETTA BERTI - Quando ti sei innamorato.

Ed ecco l'outsider, anzi l'out of year. La 77enne Orietta, non ha bisogno di presentazioni ne votazioni, la voce c'è per fortuna e la canzone è propria di una narrativa melodica antica, ma scritta recentemente. Cosa vuol dire? Che i riferimenti e le citazioni sono molte. Ovviamente piacerà a tutte quelle generazioni passate. Ma la Berti ha qualità da vendere e pensate alla sua voce solo alla sua voce, con nostalgia. Voto 6

BUGO - E invece sì.

Giano bifronte, come il vestito del prezioso stilista bolognese Fabio Mercurio. Tra l'altro con due colori non complementari. La canzone ricorda molto il primo Battisti, infatti nella serata cover farà 'Un'avventura' del mitico Lucio. Il pezzo decolla e lui ha imparato la lezione dello scorso hanno quando è finito nel tritatutto di Morgan. E' personaggio. E' bravo, ma via la barba. Voto 8

GAIA - Cuore amaro

Strade aperte per la vincitrice di Amici. Ottimo groove e voce e il darbuka, tipico tamburo arabo, si sente, così come il ritmo mediterraneo, sembra davvero la versione femminile di Mahmood. Il pezzo interessante credo che si piazzerà bene e lei ci crede tantissimo. Diamole fiducia. Voto 7

STATO SOCIALE - Combat pop

Ormai hanno un pelo enorme dai live clamorosi ed incessanti e quindi non sono più una sorpresa. Il pezzo strizza un po' troppo l'orecchio a Bennato, ma il ritornello originale comunque è super-vincente. Sarà il tormentone estivo, sempre che il Covid ci lasci un'estate di spettacoli e concerti. Bravi tutti, anche perchè non si sono sciolti dopo il successo e l'ironica uscita di Lodo alla fine lo dimostra. Voto 10

LA RAPPRESENTANTE DI LISTA - Amare

Il primo pensiero va alle scarpe stratosferiche, nel senso dell'altezza, perchè rischiare? Nei concerti non se li mette, ma il suo è un omaggio alla narrativa queer. Possono fare quello che vogliono, il brano è magnifico e l'arrangiamento superbo. E loro ormai volano alti nelle piazze europee sempre con grandissima qualità e contenuti. Sanremo deve essere orgoglioso di ospitare artisti così bravi. Questi LRDL ci stupiranno. Voto 9

MALIKA AYANE - Mi piace così

Mi sembrava strano che non ci fosse l'autore Pacifico nel festival odierno. Meglio, perchè rappresenta continuità musicale di qualità. Malika mi fa venire dei sussulti emotivi, perchè mi ricorda tantissimo la splendida ed inarrivabile Giuni Russo, anche senza le eccezionali melodie di Antonietta Sisini, sua compagna. La canzone comunque è bella. Vediamo il piazzamento centrale quale sarà. Voto 6

ERMAL META - Un milione di cose da dirti

Sembra strano, ma anche quest'allampanato cantante albanese ormai è un veterano delle piazze italiane. Ha scritto una miriade di pezzi per tutti, e proprio questo suo brano che è political-correct, ha dichiarato che se lo stava dimenticando prima di presentarlo a Sanremo. Non capisco perchè continuare a fare il festival, si lo so per la vetrina e la promozione, ma ormai i giovani passano oltre. Voto 6

EXTRALISCIO e TOFFOLO - Bianca luce e nera

Una grande band di professionisti dell'intrattenimento ironico ed intelligente. Tutta vetrina. Non hanno bisogno di partecipare al festival nè di farsi votare o valutare, ma di godere a sentire il loro bel pezzo suonato dalla magnifica orchestra di Sanremo. Il brano non entusiasma e ahimè da marzo non si va in tour! Voto 5

RANDOM - Torno a te

Data la mole di visualizzazioni, penso sia giustificato e piuttosto accreditato per partecipare ad una kermesse giovane, non fate ironia che i quasi 80enni che abbiamo visto erano ospiti. Stralunato, gasatissimo e vibrante, ma chissà chi lo sa ... Voto 4

FULMINACCI - Santa Marinella

Prima volta anche per lui, Filippo Uttinacci, cognome che forse era più bello del nome d'arte. De Gregori è vivo in lui, e gli arrangiamenti lo confermano ulteriormente con gli arrangiamenti di Rodrigo D'Erasmo che è un membro degli Afterhouse. Voto 6

WILLIE PEYOTE - Mai dire mai (La locura)

L'universo rap è davvero una costellazione in Italia, dove ci sono stelle splendenti stelle nane, super novae e buchi neri. Peyote fa parte del primo gruppo astronomico, splendido splendente, che piace già prima ancora di apparire. Grandissima lirica, qualità e narrativa, dalla città esoterica italiana: Torino e si sente. Quoto sicuramente nei primi sei, anzi osiamo nei primi tre della finale di sabato. Voto 8

GIO EVAN - Arnica

Arnica, non la pianta ma la pomata! Chiaravalle maestro presente ed incombente positivamente armonico. Ed infatti la canzone mi fa tornare prepotentemente nel cuore il meraviglioso ricordo dello splendido angelo che ha vissuto poco su questa terra: Franco Fanigliulo. Grazie Gio, le tue canzoni sono bellissime ed anche le tue giacche e fanno dimenticare quello che ci succede intorno. Voto 8

IRAMA - La genesi del tuo cuore

Conclusione degna e definitiva di questa serata, con un ectoplasma registrato, non in prova come Ama si affretta a dire, ma in replay isolato e contaminato. Ed il pezzo acquista mistero e valore, oltre a chili di harmonizer. Vedremo se tornerà sabato, perchè se lo merita. Voto 7