Sanremo, amore e condivisione in “Viceversa” di Francesco Gabbani

Sanremo, amore e condivisione in “Viceversa” di Francesco Gabbani

Milano, 21 gen. (askanews) – Un Francesco Gabbani che non ti aspetti arriva a Sanremo con Viceversa, un brano molto diverso da “Occidentali’s Karma” con cui ha trionfato al festival nel 2017. Il brano suggerisce il vero senso dell’amore universale. “Quando ho scritto questa canzone Viceversa ho detto: questo è il brano con cui tornerei volentieri a Sanremo perchè rappresenta una faccia diversa nel mio modo di far musica rispetto a “Occidentali’s Karma”. E’ una canzone più intimista ed emozionale, un aspetto che c’è sempre stato nel mio modo di fare musica ma che il pubblico di Sanremo ancora non l’ha colta”.

Viceversa parte dall’analisi introspettiva della sua vita in un contesto sociale che punta alla realizzazione individuale anche a discapito degli altri. “Credo che qualsiasi tipo di rapporto emozionale e d’amore passa fondamentalmente dalla condivisione, dal dare e l’avere, tra l’andata e il ritorno, in un senso e anche viceversa”.

Non teme di deludere il suoi fan andando al Festival senza un tormentone. “Ad oggi continuo a vivere la musica che faccio non per arrivare a un successo numerico a tutti i costi da cui sono passato in un modo quasi inaspettato e anche frainteso, ma serenamente esprimo quello che sono, non la definirei come paura. Sono però incuriosito dal tipo di reazioni che il pubblico può avere: In tanti magari si aspettano che Gabbani arrivi con gli elefanti e tutta la carovana. No arrivo con la mia sincerità e la mia spontaneità, “Cercherò di emozionarmi per emozionare”

L’album Viceversa in uscita il 14 febbraio, non è un concept album. “In realtà c’è comunque un filo conduttore che lega tutti i brani che offrono dei punti di vista diversi sul tentativo di analizzare il rapporto che c’è tra l’individuo e la collettività, la percezione che hai di te stesso e come ti vedono gli altri”.

Un lavoro tutto da scoprire e da ascoltare.