Sanremo e il Coronavirus: cosa stabilisce il protocollo sui casi positivi

·1 minuto per la lettura
Sanremo 2021 cosa succede coronavirus
Sanremo 2021 cosa succede coronavirus

La Rai ha accolto tutte quelle che erano le richieste del Cts a proposito del protocollo sanitario da mettere in atto al Festival di Sanremo 2021, compreso il comportamento da adottare qualora uno degli artisti (o dei co-conduttori) dovesse risultare positivo al Coronavirus.

Sanremo 2021 e il Coronavirus: i dettagli

Il Festival di Sanremo 2021 sarà “blindato”: il pubblico assente alla kermesse, mascherine e distanziamento sociale obbligatorio e infine la cancellazione degli eventi collegati allo show è stata annullata. Il protocollo sanitario e organizzativo presentato dalla Rai e approvato dal Cts del Governo prevede che, se uno dei cantanti dovesse risultare positivo al Coronavirus, il suo intero staff e gli accompagnatori rispettino un periodo di quarantena obbligatoria e inoltre verrebbe eliminato seduta stante dalla competizione.

Il regolamento infatti spiega che “gli Artisti e le relative Case discografiche, ricevuta la comunicazione della partecipazione alla gara ed effettuata l’iscrizione nei modi previsti dal presente Regolamento, non potranno ritirarsi prima o durante lo svolgimento di SANREMO 2021, salvi i casi di necessità e di forza maggiore”. La positività a Covid-19 è senza dubbio una “causa di forza maggiore” e pur avendo ridotto al minimo il numero delle persone presenti alla kermesse, qualora qualcuno risultasse positivo al tampone dovrà necessariamente ritirarsi dalla competizione. Nei giorni scorsi l’ipotesi di un pubblico formato da soli figuranti aveva scatenato una bufera in rete, e in tanti avevano richiesto che la kermesse si svolgesse senza pubblico (anche per rispetto dei cinema e dei teatri, chiusi da quasi un anno a causa delle restrizioni anti-Covid).