Sanremo, Francesco Renga racconta 'Quando Trovo Te': «La summa di chi sono, chi ero e chi sarò»

Si intitola Quando Trovo Te il brano che Francesco Renga porterà sul palco dell'Ariston al 71° Festival di Sanremo. Scritto da Francesco insieme a Roberto Casalino e Dario Faini, Quando Trovo Te - per citare lo stesso Renga - è una sorta di celebrazione «dell'oblio salvifico». «Dimenticare come forma di protezione è un concetto che mi è stato sempre caro. - racconta Francesco - C’è però anche la nostalgia, il ricordo che riaffiora nonostante l’avessi dimenticato. Alcuni ricordi li dimentichiamo per salvarci la vita e altri tendiamo a dimenticarli per proteggerli dal caos dell’esistenza che ci circonda. Riaffiorano però nel momento del bisogno e ti regalano la felicità, quella che tieni nascosta. Sono piccole cose, quelle di ogni giorno, della quotidianità spicciola. Eppure, ti restituiscono una dimensione più reale. Rischiamo di vivere in una realtà che ci costruiamo e l’unica cosa che mi ha restituito il lockdown è stato proprio il tempo da dedicare a queste cose».