A Sanremo l'ambulatorio mobile di medici famiglia e infettivologi -2-

Cro-Mpd

Roma, 4 feb. (askanews) - Il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri firmerà domani mercoledì 5 febbraio la "Paris Declaration", con cui impegna la città dei fiori a diventare una Fast Track City, al pari di Milano, Brescia, Palermo e Firenze. Gli obiettivi sono due: azzerare i nuovi casi di infezione da HIV entro il 2030 e ridurre del 90-95% le nuove infezioni sino al 2022. Il 1° dicembre 2018 il Sindaco di Milano Giuseppe Sala ha firmato la "Paris Declaration", con cui la municipalità di Milano, prima in Italia, si è impegnata a ridurre al massimo, fino a zero, i nuovi casi di infezione nel 2030, puntando a diventare una "Fast Track City", attraverso una serie di azioni che il Comune, con l'ausilio della Fondazione The Bridge, vorrà intraprendere per ridurre i casi di nuove infezioni, soprattutto nelle popolazioni a rischio. Nei mesi successivi, altre città hanno seguito l'impegno di Milano: prima il comune di Bergamo, poi a seguire Palermo e Firenze.

Il primo passo da compiere per il raggiungimento di tale risultato è quello di uno screening più precoce, che consenta di individuare i nuovi infetti il prima possibile, così da metterli in terapia. Il secondo passaggio che deve compiere una città "fast" è poi quello di rendere disponibile la profilassi pre-esposizione, la PrEP, per i gruppi maggiormente a rischio, sotto controllo medico. In terzo luogo, vi è l'impegno nel divulgare e informare la popolazione, soprattutto i più giovani e le fasce più fragili.