Sanremo, Valente (Pd) a Salini: via Junior Cally e stop sessismo

Pol-Afe

Roma, 22 gen. (askanews) - La senatrice del Pd Valeria Valente, presidente della Commissione di inchiesta del Senato sul femminicidio e la violenza di genere, ha scritto all'amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini.

"In seguito all'annunciata partecipazione del rapper Junior Cally alla prossima edizione del Festival di Sanremo - scrive Valente - ho sinceramente apprezzato la sua tempestiva e chiara presa di posizione affinché chi, avanzando pretese artistiche, inneggia alla violenza sulle donne non possa accedere ad un palcoscenico così tanto prestigioso e seguito sulla televisione pubblica italiana. Certa di incontrare la massima attenzione da parte sua e dei vertici Rai sulla funzione centrale che il servizio pubblico può svolgere contro la violenza di genere, esprimo il forte auspicio che le sue parole trovino immediato e pronto ascolto da parte del direttore artistico del Festival, responsabile della scelta dei partecipanti alla manifestazione".

"Dopo la conferenza stampa di presentazione che ha suscitato giuste polemiche - commenta Valente, a latere della lettera - ci aspettiamo ora che dal palco del Festival non arrivino messaggi sessisti e discriminatori o peggio inneggianti alla violenza contro le donne. La Rai svolge un servizio pubblico e durante una manifestazione così popolare sarebbe davvero inaccettabile".