Santa Maria Capua Vetere, Draghi e Cartabia in visita al carcere

·1 minuto per la lettura

Carcere di Santa Maria Capua Vetere, dopo l'inchiesta che ha portato alle 52 misure cautelari nei confronti dei poliziotti che dovranno rispondere di torture, maltrattamenti e falso, il premier Mario Draghi e la ministra della Giustizia Marta Cartabia visiteranno nel pomeriggio di oggi la Casa Circondariale ‘Francesco Uccella’. L'incontro è previsto per le 16, al termine premier e ministra rilasceranno alcune dichiarazioni.

L'inchiesta era stata avviata a seguito delle denunce, da parte di alcuni detenuti, di violenze avvenute nei loro confronti come "punizione" per la rivolta scoppiata il 6 aprile 2020 a seguito di alcuni casi di positività al Covid in carcere. Molteplici torture pluriaggravate, maltrattamenti pluriaggravati, lesioni personali pluriaggravate, falso in atto pubblico aggravato, calunnia, favoreggiamento personale, frode processuale e depistaggio. Questi i reati dei quali a vario titolo dovranno rispondere i 52 destinatari dell'ordinanza emessa dal gip di Santa Maria Capua Vetere. Violenze definite "degradanti e inumane" messe in atto per "dare un segnale forte".

Le violenze, durate 4 ore, hanno rappresentato una "risposta" della Polizia penitenziaria alle proteste messe in atto il giorno precedente dai detenuti del Reparto Nilo

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli