Santa Sofia, sindaco Istanbul: "Decisione arricchisce Paese"

webinfo@adnkronos.com

Anche il sindaco di Istanbul Ekrem Imamoglu, che pure milita fra le fila dell'opposizione al Presidente Recep Tayyp Erdogan, è favorevole alla riconversione in moschea di Santa Sofia "se questo passo arricchisce moralmente e materialmente" il Paese.  

La riconversione, ha affermato, rompendo il silenzio che aveva fino a ora mantenuto sulla vicenda, può aiutare il Paese a risolvere i suoi problemi di disoccupazione e aumentare la reputazione di cui gode a livello internazionale. Non bisogna giudicare la decisione definendola positiva o negativa. "Dobbiamo piuttosto chiederci cosa è cambiato nell'ultimo anno, quando si diceva che la riconversione avrebbe avuto conseguenze e che il prezzo da pagare sarebbe stato elevato", ha precisato, riferendosi al cambiamento di opinione del Presidente, rispetto a quanto dichiarava prima delle elezioni locali dello scorso anno.  

"Ho sempre pensato ad Hagia Sofia come a una moschea. Per me è sempre stato così dal 1453. Non è vero che le prime preghiere si faranno il 24 luglio (il giorno in cui sarà riaperta al pubblico come moschea). Da 30 anni i credenti vengono a pregare cinque volte al giorno", aggiunge, in un'intervista al quotidiano turco Hurriyet.  

 

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.