Sant'Anna Stazzema, Moavero: omaggio vittime, mai più nazifascismo -2-

Dmo

Roma, 12 ago. (askanews) - "In particolare, credeva nell'efficacia del monito della memoria dei luoghi e dei fatti, come il Parco Nazionale della Pace, che pensando ai più giovani, considerava il più efficace degli anticorpi contro il rischio di veder riemergere i germi dell'odio e della violenza. In controtendenza a diffuse tesi storiche, il Presidente Ciampi diceva che la nostra Patria si è riaffermata nella coscienza di ciascun italiano nel momento di massimo disorientamento seguito all'8 settembre. Anch'io penso che allora iniziò un secondo risorgimento. Ed è per questo che sono qui oggi: per rendere omaggio alle vittime, ai loro familiari e conterranei, per condannare il nazifascismo omicida, per dire con forza: mai più", spiega Moavero.

"Per secoli l'Europa è stata afflitta da guerre, divisa da rivalità antiche. Dall'inizio del processo d'integrazione europea tutto è cambiato: quasi 70 anni di pace, vera e stabile, un'incredibile e positiva rivoluzione. Inoltre, le Comunità Europee e l'Unione Europea hanno portato un inedito diffuso benessere. Italia e Germania sono un eccellente esempio: popoli che si sono così sovente combattuti sono oggi amici e alleati stretti, pur continuando ad avere su varie questioni opinioni diverse e a discuterne, come è normale".(Segue)