Santerini: preoccupazione per antisemitismo in Italia

Pol-Afe

Roma, 3 mar. (askanews) - "La Relazione annuale sulla politica dell'informazione per la sicurezza, curata dalla nostra intelligence e presentata alla Presidenza del Consiglio, segnala 'insidiosi rigurgiti neonazisti favoriti da una strisciante ma pervasiva propaganda virtuale attraverso dedicate piattaforme online, impiegate per veicolare documenti, immagini e video di stampo suprematista, razzista e xenofobo'. Come Coordinatrice per la lotta contro l'antisemitismo esprimo seria preoccupazione per la conferma della presenza di ambienti filo-nazisti e skinhead in Italia, contro cui sono state fatte anche recentemente varie azioni di polizia". Lo afferma la coordinatrice nazionale per la lotta contro l'antisemitismo, Milena Santerini.

"Questi gruppi - aggiunge - aggregano militanti sia su tematiche antisemite e neo-fasciste, sia sulla xenofobia, innestandosi spesso su situazioni di disagio, specie in periferia. Occorre rilevare, ancora una volta, come possa attuarsi un passaggio dal linguaggio all'azione contro il mondo ebraico, sia in forma di vandalismo sia di discriminazioni, fino alla violenza. La società e le istituzioni devono vigilare soprattutto sulle parole d'odio, diffuse sul web ma anche recentemente da qualche radio privata, che offrono una retorica antisemita e razzista. Stiamo monitorando attentamente questo tipo di comunicazioni per segnalarle alle autorità competenti".