Santina Renda, la famiglia lancia un appello a Chi l'ha visto

Santina Rende appello famiglia
Santina Rende appello famiglia

La trasmissione di Chi l’ha visto è tornata ad accendere i fari sul caso di Santina Renda, la bimba scomparsa ormai 32 anni fa e precisamente il 23 marzo del 1990. La famiglia, collegata con lo studio di Federica Sciarelli, si è commossa quando il legale Luigi Ferrandino ha mostrato in diretta l’age progression di Santina. La domanda che ci si pone è la seguente: potrebbe una giovane donna dalle sembianze simili tornare a casa finalmente dalla sua famiglia?

Santina Rende, l’avvocato: perché è stato fatto l’invecchiamento

L’avvocato – interpellato dalla conduttrice – ha spiegato per quale motivo si è proceduto con l’age progression: “Non c’erano informazioni sufficienti attraverso gli strumenti normali per capire quali sono le sembianze di Santina… si sta adottando un sistema per tutte le persone scomparse che si rivolgono alla Manisco World che chiede a me di intervenire…”. 

L’emozione della madre

L’elemento distintivo della foto di Santina da grande è dato dall’attenzione di alcuni dettagli dell’aspetto della bambina che potrebbe essere diventata una giovane donna. In uno dei due occhi è presente un leggero strabismo, un aspetto questo che ha commosso molto la madre, apparsa in lacrime ed evidentemente emozionata. “Chiedo di far diffondere la foto in tutto il mondo”, è la richiesta della sorella di Santina.