Santori: piazza Bibbiano? No problemi a spostarci di due passi

Pol/Vep

Roma, 20 gen. (askanews) - La prossima manifestazione delle Sardine potrebbe essere a Bibbiano, dove c'è il caso della piazza contesa con la Lega ma "non abbiamo problemi a spostarci di due passi. Il vero tema per noi è capire se i cittadini di Bibbiano e della Val d'Enza hanno voglia di essere coinvolti in tutto questo, stasera ne parleremo in un'assemblea pubblica per decidere insieme". Lo ha detto Mattia Santori intervistato a Circo Massimo su Radio Capital.

"Loro hanno annunciato la piazza senza averla prenotata - ha spiegato riferendosi alla Lega -, noi l'abbiamo prenotata, poi loro si sono resi conto dell'errore e hanno deciso di prenotarla dopo di noi per una sorta di festival, un evento culturale, perché era l'unica cosa che potevano fare". "Un partito politico può prenotare la piazza solo 5 giorni prima, nel momento in cui loro hanno presentato la proposta di prenotazione della piazza la questura ci ha chiamato a rapporto, perché secondo le leggi vigenti loro hanno la priorità - ha aggiunto -. Rimane il fatto che l'abbiamo prenotata prima noi e questo ci ha dato la possibilità di avere una trattativa con la questura che ci ha dovuto concedere una piazza di fianco, a 200 metri".