Sanzioni cancellate per chi ha aggirato l'obbligo vaccinale e misure più morbide sul virus

Giorgia Meloni
Giorgia Meloni

I quattro passi del governo Meloni sul covid dovrebbero cominciare dalle multe ai No Vax: quelle sanzioni verranno probabilmente cancellate e chi ha aggirato l’obbligo vaccinale potrebbe non dovrà pagare. Di fatto l’esecutivo rinuncia all’incasso di un milione e 800 mila euro per le sanzioni comminate e dal primo novembre il ministro della Salute Orazio Schillaci darà il “reset” anche all’obbligo di mascherine negli ospedali e nelle Rsa, oltre che in ambulatori e centri diagnostici.

Il superconsulente da affiancare al ministro

Da questo punto di vista ci sono altre iniziative non solo sulle mascherine, come ad esempio la nomina di un superconsulente da affiancare al ministro. Poi dovrebbe scattare un “piano per la ventilazione meccanica in scuole, uffici pubblici e autobus”, come spiega Open.

I quattro passi del governo Meloni sul covid

E le famose quattro misure che cancellano le regole dell’emergenza Coronavirus?Via l’obbligo di mascherine in ospedali e Rsa che non sarà rinnovato; poi in decreto Aiuti sarà inserita una norma per cancellare le multe ai non vaccinati over 50 che non hanno proceduto all’immunizzazione entro il 15 giugno; e ancora, via l’obbligo per i sanitari scade il 31 dicembre mentre sul lavoro privato una decisione è attesa per il 4 novembre. Una indiscrezione di Repubblica poi alluderebbe ad un pressing interno per “bloccare subito l’obbligo vaccinale”.