Sanzioni Ecm, 'Consulcesi Club la soluzione per evitarle'

·1 minuto per la lettura
featured 1520755
featured 1520755

Milano, 1 ott. (Adnkronos Salute) – "Anche in questi 3 mesi, come facciamo da oltre 20 anni, saremo al fianco di medici e operatori sanitari. Stavolta li supporteremo" attraverso Consulcesi Club "affinché evitino sanzioni" per non avere raggiunto i crediti richiesti sul fronte della formazione Ecm (Educazione continua in medicina). Lo ha affermato in una nota il presidente di Consulcesi, Massimo Tortorella, commentando la dichiarazione del sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, che ha annunciato controlli e sanzioni a partire dal 2022 per quanti non saranno in regola con l'Ecm, dopo la proroga che scade il prossimo 31 dicembre.

"Una forte attenzione, un netto grande passo in avanti rispetto agli ultimi anni, confermato anche dalla recente comunicazione inviata dalla Fnomceo", Federazione nazionale Ordini dei medici, "a tutti i presidenti degli Ordini, per stimolare gli iscritti a rispettare le scadenze", ricorda una nota di Consulcesi, network per la tutela legale e il supporto formativo delle professioni mediche e sanitarie.

"Il dialogo costante con medici e operatori sanitari – ha aggiunto Tortorella – ci porta ad affermare che sono i primi ad essere soddisfatti di questo cambio di paradigma. La cultura della formazione, dell'aggiornamento continuo, è molto presente tra i nostri professionisti sanitari". Ora però, con le sanzioni in arrivo, bisognerà mettersi in regola in questi ultimi 3 mesi dell'anno e "la soluzione è Consulcesi Club, con i nostri oltre 250 corsi – ha sottolineato Tortorella – che abbinano il valore scientifico assicurato da docenti e società scientifica di primissimo livello con la straordinaria efficacia della formazione a distanza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli