Sanzioni russe non puntano a bloccare flusso gas verso Ue - Germania

Il ministro dell'Economia tedesco Robert Habeck a Berlino

BERLINO (Reuters) - Le sanzioni russe contro le filiali europee di Gazprom non dovrebbero tradursi in un'interruzione delle forniture di gas, ma sembrano piuttosto pensate per causare un aumento dei prezzi, ha detto ministro dell'Economia tedesco, Robert Habeck.

Durante una conferenza stampa, il ministro ha detto che le sanzioni costituiscono un'escalation, accusando la Russia di usare l'energia come strumento di pressione.

Habeck ha detto che la Germania non aumenterà il livello di emergenza rispetto a quello attuale perché il previsto calo del 3% nelle forniture di gas russo dovuto alle sanzioni potrebbe essere compensato sul mercato, anche se a prezzi più alti.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli