Sarà possibile ricevere la dose anche sul posto di lavoro.

·1 minuto per la lettura
Vaccini luoghi lavoro accordo
Vaccini luoghi lavoro accordo

Il governo ha siglato un nuovo accordo con le parti sociali che consentirà la somministrazione dei vaccini anche nei luoghi di lavoro. Saranno dei punti di vaccinazione straordinari che avranno il principale obiettivo di contrastare la diffusione del covid negli ambienti lavorativi e per questo è stata sottoscritto un protocollo nazionale che aggiorna le precedenti intese sulla salute e la sicurezza. L’adesione sarà su base volontatia e sarà supportata dai medici aziendali e dalla rete Inail.

Vaccini luoghi lavoro, c’è l’accordo

Nel protocollo si specifica che l’iniziativa sia rivolta a tutti i lavoratori, senza nessuna distinzione in base alla tipologia contrattuale, e ai datori di lavori. Proprio quest’ultimi, qualora non potessero contare su un medico aziendale o sull’appoggio di strutture sanitarie private, potranno avvalersi del supporto dell’Inail. Le spese saranno a carico del datore di lavoro, ma vanno naturalmente esclusi i costi di approviggionamento del vaccino, di aghi e siringhe.

In merito al Protocollo sulla sicurezza siglato tra governo e parti sociali, vengono confermate le misure relative all’utilizzo della mascherina, al distanziamento sociale e alla sanificazione periodica. Resta ancora indicata la strada dello smart working come altamente consigliata e, qualora questa non fosse possibile, è bene che all’interno delle strutture vengano limitati al più possibile gli spostamenti.