Sara Tommasi, l’appello a Barbara D’Urso: “Voglio tornare in tv”

sara tommasi

Sara Tommasi, dopo la notizia della perdita del bimbo che teoricamente aspettava, è tornata a parlare. La donna ha rilasciato un’intervista e, oltre a ricordare il suo difficile passato, ha lanciato un appello a Barbara D’Urso. La showgirl vorrebbe tornare in televisione e spera che la conduttrice le dia l’opportunità di farlo nei suoi salotti.

Sara Tommasi: l’appello alla D’Urso

Nell’ultimo periodo si è fatto un gran parlare di Sara Tommasi. La donna dopo aver vissuto un periodo davvero brutto era tornata in auge grazie ad una presunta gravidanza. In molti non hanno creduto alla sua ritrovata serenità di coppia e hanno messo anche in dubbio il fatto che lei aspettasse un bambino. Fatto sta che la Tommasi ha poi annunciato di aver avuto un aborto spontaneo. Ad oggi non sappiamo se Sara si sia fatta trasportare dalle vicende di Pamela Prati o se abbia relamente avuto una gravidanza finita male. Intervistata da Notizie Audaci ha lanciato un appello a Barbara D’Urso chiedendole di poter avere l’opportunità di tornare in televisione. Ha dichiarato: “Ora faccio sport, mangio bene, mi curo, mi voglio bene e ho bisogno di andare in televisione a parlare della mia rinascita, sicuramente da Barbara d’Urso riuscirei ad essere me stessa e a raccontarmi senza filtri. Economicamente non sto male, quando facevo televisione e guadagnavo tanto ho fatto la formica e ho comprato delle case, vorrei lavorare solo per una mia gratificazione personale e perché mi manca molto il contatto con i miei fans, per strada la gente mi ferma e mi ama, vorrei tornare a fare il mio lavoro di showgirl, non chiedo altro!”. Carmelita accetterà di averla nei suoi salottini? Non possiamo ancora saperlo, ma Sara sarebbe la candidata ideale per uno scontro “choc” a Live-Non è la D’Urso.

Il passato di Sara

Sara ha voluto raccontare ancora una volta il brutto periodo vissuto, fatto di abuso di alcool e di sostanze stupefacenti. La showgirl ha dichiarato: “Ho passato anni veramente terribili, tante cose le ho rimosse, scappavo di casa, vagavo senza una meta, non riuscivo a volermi bene, mi davo a tutti e tante persone ne approfittavano di me e mi facevano fare qualsiasi cosa perché nelle condizioni in cui ero non ero in grado di distinguere il bene dal male e quindi non sapevo dire no! Soffrivo di bipolarismo e stavo ancora peggio perché la patologia veniva accentuata dall’uso di droghe, alcol e psicofarmaci. Ricordo quella notte a Milano di qualche anno fa, ero scappata da Terni ed ero finita in casa con degli alcolizzati e dei tossicodipendenti, ho rischiato di morire! Per grazia di Dio la mia famiglia è corsa a prendermi per i capelli, mi hanno fatta ricoverare e mi hanno salvato la vita”. Il racconto della Tommasi è reale o romanzato? Con tutta sincerità, qualche dubbio c’è. Di sicuro è stata poco bene, ma non siamo in grado di dire con certezza che le sue parole corrispondano a verità in tutto e per tutto. Non possiamo fare altro che sperare che Carmelita ci regali un po’ di sano trash e decida di accontentare Sara.