Sarah Arduini, un'italiana da Oscar nel regno di Walt Disney -3-

Red/Orm

Roma, 5 ago. (askanews) -

"Così, dopo due settimane di tentativi, decido io di videoregistrarmi come interprete di Baloo, e sento di poterlo fare perché da bambina ho letteralmente consumato, fino a renderla invisibile, la cassetta del primo Libro della giungla", racconta Sarah Arduini. Il video fatto in casa da SarahBaloo sfonda e, una volta trasformato in cartoon 3D, fa la sua parte nel successo di «Jungle Book», che nel 2017 si aggiudica l'Oscar riservato alla categoria Visual Effects. «In quella notte tutto torna - spiega l'animatrice-acominciare dalle infinite volte in cui, da piccola, mi sono divorata ogni videocassetta Disney che mi veniva puntualmente regalata il 10 novembre, giorno del mio compleanno». È l'imprinting ricevuto da tutti quei vhs assimilati un fotogramma alla volta a guidare Sarah Arduini quando, diventata adulta, decide di diventare animatrice 3D. Fra lavoretti saltuari e notti incollate al computer, l'animatrice romana arriva così a realizzare disegni e creazioni che la portano a lavorareaLondra, ma anche per altri colossi del settore come la Marvel dei supereroi e la Industrial Light & Magic dei dinosauri di «Jurassic World».(Segue)