Saras, Moratti dona 1,5 milioni a operai: "Grazie per sacrifici"

·1 minuto per la lettura
Massimo Moratti (Photo by Alessandro Bremec/NurPhoto via Getty Images)
Massimo Moratti (Photo by Alessandro Bremec/NurPhoto via Getty Images)

"Vi ringrazio per i sacrifici che state facendo che sono di grande aiuto per il superamento di un periodo difficile. Mi permetto di mettere a disposizione il mio emolumento annuo che vi consentirà di alleviare, almeno in parte, il peso della cassa integrazione".

VIDEO -Paolillo: "Contattai Conte per il dopo Mourinho. Moratti non volle uno juventino in panchina"

Con queste parole, indirizzate agli operai della Saras di Sarroch, nel sud Sardegna, il presidente dell'azienda Massimo Moratti annuncia di mettere a disposizione di tutti gli operai che lavorano in quell'azienda, esclusi i dirigenti, il suo compenso annuale, un milione e mezzo di euro

L'azienda, come molte altre nell'anno della pandemia, ha fatto ricorso alla cassa integrazione. Un gesto che ha suscitato grande apprezzamento, non solo fra le famiglie ma anche fra i sindacati. "La famiglia Moratti ancora una volta dimostra di stare vicino ai suoi dipendenti. Non ho mai visto un'iniziativa simile in alcuna realtà imprenditoriali in Sardegna", commenta il sindacalista Stefano Fais, della Rsu aziendale Cgil.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli