Sardegna, il ceppo indiano è ormai prevalente con oltre il 66% dei contagi

·2 minuto per la lettura
variante delta sardegna
variante delta sardegna

Continua l’avanzata della variante Delta nel territorio italiano, dove a oggi sono quattro le regioni dove questa è prevalente rispetto alla variante Alfa. Al momento infatti l’ex variante indiana costituisce la maggioranza dei contagi in Sardegna, Friuli-Venezia Giulia, Abruzzo e provincia autonoma di Bolzano, mente a livello nazionale la sua presenza sul totale dei casi di coronavirus scende al 27,7%, in forte crescita comunque rispetto al 5,2% registrato nello scorso mese di maggio.

Variante Delta prevalente in Sardegna e in altre tre regioni, forte crescita rispetto a maggio

Secondo quanto riportato nell’ultimo bollettino sulla distribuzione delle varianti in Italia a cura dell’Istituto superiore di sanità e della fondazione Bruno Kessler, la regione in cui la variante Delta è maggiormente presente è il Friuli-Venezia Giulia con il 70,6% dei contagi totali. A questa segue poi la Sardegna con il 66,7%, la provincia autonoma di Bolzano con il 60% e l’Abruzzo con il 56,3%.

È proprio alla luce dell’aumento della variante Delta che il Ministero della salute ha emanato una circolare in cui raccomanda di “rafforzare le attività di tracciamento, potenziare il sequenziamento e accelerare i richiami vaccinali. In Italia il totale dei casi registrati negli ultimi sette giorni è infatti aumentato del 41,2% rispetto alla settimana precedente.

Variante Delta prevalente in Sardegna e in altre tre regioni, le parole di Brusaferro

Sulla diffusione della variante Delta nel territorio italiano è intervenuto venerdì 9 luglio anche il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, che in conferenza stampa ha dichiarato come la Delta: “È più trasmissibile rispetto alla variante Alfa. E le proiezioni dei modelli ci dicono che tenderà, nelle prossime settimane, a diventare dominate tra le varianti circolati nel nostro Paese”.

Brusaferro ha poi aggiunto che: “L’andamento delle diverse varianti nel periodo dal 22 aprile al 5 luglio mostra che la Delta e la Kappa stanno progressivamente crescendo, coinvolgendo più province italiane”.

Variante Delta prevalente in Sardegna e in altre tre regioni, stazionaria la variante Gamma

Se la variante Delta continua la sua crescita su tutto il territorio nazionale altrettanto per fortuna non si può dire della variante Gamma o ex variante brasiliana, che rimane stazionaria nel nostro Paese con una presenza complessiva dell’11,8%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli