Sardegna, imprenditore compra isola Serpentara: "Resterà parco"

red/cro

Roma, 11 set. (askanews) - L'imprenditore romano Fabio Sbianchi, 57 anni, fondatore della società Octo Telematics, ha acquistato l'isola di Serpentara in Sardegna, da tredici anni in vendita in un'asta fallimentare. Lo rende noto il quotidiano L'Unione Sarda.

Prezzo top secret, intorno al mezzo milione di euro. L'isola - nel Comune di Villasimius - è completamente disabitata e sottoposta ad un vincolo ambientale e paesaggistico assoluto, ma il progetto di Sbianchi è un altro: "Voglio mettere in sicurezza l'unica costruzione presente, la torre spagnola di San Luigi, e cederla in comodato d'uso gratuito al Comune e all'Area marina protetta: quell'isola oggi è un parco e deve rimanere tale", racconta.

"L'ho acquistata da un anno, l'atto notarile verrà firmato e registrato solo a ottobre. Mi sono innamorato di questo angolo di Sardegna negli anni Ottanta. Dal 1991 vengo tutti gli anni. Sono pazzo di un angolo incantevole, da preservare. Ma quel nome, Serpentara, proprio non mi piace: gliel'hanno messo i francesi, evoca una natura avversa. Sarebbe bello invece che si chiamasse isola di San Luigi, quella dove si allevavano i falchi dei vicerè spagnoli", conclude l'imprenditore.