Sardegna, un sostegno economico per donne con carico famigliare

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - La Regione Autonoma della Sardegna interviene con un sostegno economico sotto forma di voucher a rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di servizi e attività per figlie e figli minori di 16 anni e anche delle spese sostenute per l’acquisto di servizi di assistenza per figlie e figli non autosufficienti e/o disabili di qualunque età. Sono obbiettivo particolare per il bando le imprenditrici, per le lavoratrici autonome e per le libere professioniste, soprattutto se hanno figli.

Il bando è finanziato dal POR FSE Sardegna 2014-2020 con una disponibilità di 4 milioni di euro, prevede la formula 'a sportello' consentendo a quante possiedono i requisiti previsti - di prenotare un budget da destinare all’acquisto di diverse tipologie di servizi entro dicembre 2022.

"Un aiuto concreto, 'una tantum', - si legge nella nota del comune - per supportare le madri nella difficile ricerca di un equilibrio tra impegno lavorativo e vita familiare; equilibrio che le conseguenze della pandemia da COVID-19 hanno reso ancora più difficile, complicando l’accesso, la permanenza e la crescita professionale delle donne nel mondo del lavoro".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli