Sardine, da Barcellona un appello alla cultura europea condivisa

Gci

Roma, 11 gen. (askanews) - Le Sardine di Barcellona si danno appuntamento domenica 19 gennaio alle ore 12 e sono pronte ad accogliere gruppi locali uniti dai medesimi valori e ideali. Citrando Dante, definito, anticipatore "ante litteram, dello spirito delle Sardine", il movimento, dalla Catalogna torna a rivendicare "la patria umana contro tutte le patrie locali, cioè gli stati nazionali". Le Sardine di Barcellona si danno, quindi, appuntamento domenica 19 gennaio alle ore 12 in Plaça del Rei per un evento dai risvolti culturali che trasmetta i valori del movimento, al quale sono invitati gruppi locali uniti dai medesimi ideali. Il programma è in via di definizione in questi giorni, l'idea è di trattare le diverse tematiche del movimento attraverso la musica, l'arte, il teatro e la danza. Ad esempio, ci sarà un flash mob con ragazze cilene sulle note della canzone "Un violador en tu camino" che fa riferimento al collettivo femminista cileno Las Tesis che l'ha lanciata il 25 novembre. Poi ci sarà sicuramente Piero Pesce, cantautore calabrese da molti anni a Barcellona, che intonerà Bella Ciao. Si raccoglieranno sardine in scatola da devolvere in beneficenza e si potranno portare libri da scambiare con gli altri partecipanti.