Sardine, il prof chiede scusa a studenti e colleghi

webinfo@adnkronos.com

"Mi scuso pubblicamente con tutti gli studenti, genitori, colleghi e dirigenti. Non era certo nelle mie intenzioni mettere in difficoltà attraverso il mio scritto. Chi mi ha conosciuto sa che non sarei mai e poi mai in grado di compiere azioni del genere". Attraverso una mail recapitata a diversi giornali e quotidiani online, il professore dell’istituto superiore Mattei di Fiorenzuola, finito nell’occhio del ciclone per aver minacciato via social gli studenti che si sarebbero recati alla protesta delle 'sardine' contro l’arrivo di Matteo Salvini, previsto domani nel capoluogo valdardese si è scusato pubblicamente.  

Nel pomeriggio, su Facebook, era arrivato l'intervento del ministro dell'Istruzione Lorenzo Fioramonti: "A tutela dei diritti degli studenti e della stessa scuola ho attivato gli uffici del MIUR per verificare i fatti e procedere con provvedimento immediato alla sospensione". Ora le scuse.