Sardine a Lega: rinunciamo a piazza Bibbiano se lo fanno pure loro

Bar

Roma, 18 gen. (askanews) - Le Sardine lanciano un appello alla Lega: sono pronte a non manifestare a Bibbiano se anche il partiuto do Matteo Salvini riununcerà alla piazza della località diventata simbolo della polemica fra Lega e Pd per l'inchiesta giudiziaria sulla gestione dei servizi sociali per l'infanzia. "Sappiamo - ha dichiarato Mattia Santori, il portavoce del movimento in un video su Facebook - che il caso Bibbiano sta infiammando i media. Abbiamo un'autorizzazione, nel pomeriggio abbiamo un incontro con la questura che sta cercando di trovare una quadra per permettere sia alle Sardine che alla Lega di avere una manifestazione ma prima ancora di questo incontro chiediamo alla Lega un gesto di responsabilità. Abbiamo 7000 persone da evento Facebook pronte a partecipare a questa manifestazione, siamo pronti a rinunciare a questa manifestazione che avremmo fatto solo per tutelare la dignità di quella comunità. Chiediamo il primo gesto di civiltà da parte della Lega in questa campagna elettorale: lasciamo stare Bibbiano e parliamo di contenuti, ok? Se la Lega rinuncerà a quella piazza noi andremo in Questura a dire che non abbiamo bisogno di quella piazza".

"Non strumentalizziamo un caso di magistratura che non ha niente a che vedere con il futuro dell'Emilia Romagna", ha concluso Santori.