Sardine, Prodi: "Lasciatele nuotare in pace"

webinfo@adnkronos.com

"Ero in Cina quando ho sentito delle sardine. La mia reazione è stata: 'per favore, lasciatele in pace, lasciatele nuotare'". Lo ha detto Romano Prodi a 'Circo Massimo'. 

"Quest'anno - dice - sono successe strane cose, abbiamo avuto nel mondo quattro-cinque manifestazioni popolari senza un leader: in Cile, in Hong Kong, in Libano, in Francia coi gilet gialli, in Iran. Mentre la democrazia è in crisi ovunque e c'è questa specie di delega di autorità, i popoli reagiscono con queste grandi adunate spontanee. E lasciatele stare".