Sardine a Reggio Emilia, a piazza Prampolini in 6mila contro Salvini

sardine-reggio-emilia

Dopo Bologna e Modena, anche Reggio Emilia si riempie di sardine per protestare contro Matteo Salvini. Nonostante la pioggia battente, nella serata del 23 novembre circa 6mila persone si sono recate nella centralissima piazza Prampolini, davanti al municipio cittadino, al grido di “Reggio Emilia non si lega”. L’evento di questa sera non è però in concomitanza con nessuna visita del leader leghista in città, recatosi nel capoluogo reggiano già lo scorso 9 novembre in occasione della campagna elettorale per le prossime regionale in Emilia Romagna del 26 gennaio.

Sardine a Reggio Emilia

La manifestazione delle sardine reggiane è stata organizzata tra gli altri dal comunicatore e blogger Stefano Salsi, che commenta con entusiasmo l’elevata partecipazione all’evento: “Abbiamo percepito la voglia di scendere in piazza anche a Reggio e di riappropriarci della nostra città. Tutto ciò era qualcosa che mancava da tempo. L’obiettivo è essere in tanti, stretti come sardine e tutti col sorriso”.

Parlando invece della mancata coincidenza tra il raduno delle sardine e l’eventuale visita di Salvini, Salsi afferma come quest’ultima non sia realmente necessaria ai fini della protesta: “Salvini è già stato a Reggio e sabato non ci sarà? Questo depone a nostro favore in un certo senso perché significa che non c’è una strategia, ma semplicemente la voglia di esserci”.

L’appuntamento a Rimini

Dopo Reggio Emilia domenica 24 novembre sarà la volta di Rimini, dove le sardine di riuniranno alle ore 17 presso la Vecchia Pescheria. Questa volta l’evento sarà in concomitanza con la visita di Salvini nella città romagnola, nella quale si recherà con la candidata governatrice Lucia Borgonzoni per inaugurare una nuova sede della Lega. Nei giorni scorsi lo stesso Salvini aveva annunciato come sarebbe andato a Rimini anche per conoscere di persona le sardine e confrontarsi con loro; invito al quale però i manifestanti ribattono con queste parole: “Salvini e la sua macchina del marketing hanno già dichiarato che il capitan Pesce Palla verrà in piazza a ‘conoscere’ le sardine. Quindi oltre alla vostra sardina, preparate un bel pesce palla da regalargli. E poi giù di selfie così è contento. Tutto rigorosamente in silenzio”.