Sardine: Santori, 'in due anni risvegliato politica, ora c'è da organizzare futuro' (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Ma il fatto che lei si sia candidato con il Pd non contraddice questa volontà di creare una 'nuova casa'? "Esattamente il contrario. La mia candidatura, come altre, è stata un'Agorà molto più concreta: quando si sceglie di amalgamarsi con il Pd per un progetto politico concreto dentro una coalizione che può essere la base per quella futura del 2023, allora quella è un'Agorà. Anzi è la dimostrazione pratica di quello che può essere il post Agorà".

La coalizione per il 2023, Letta parla di campo largo. Per lei deve esserci anche Iv di Matteo Renzi? "Intanto mi chiedo: Italia Viva esiste ancora? Non credo che ad oggi ci siano le condizioni per avere uno come Renzi qualsiasi cosa lui rappresenti nel campo progressista. E comunque io credo che abbia ragione Bersani: non è che se unisci i nomi al vertice, unisci un popolo. A ma non interessano i nomi che sia quello di Renzi o Calenda o Fratoianni, a me interessa il progetto".

Come giudica le vicende giudiziarie e non solo per cui Renzi è nell'occhio del ciclone? "Non commento perchè sono garantista e mi fido della magistratura. Troppo spesso si sono dati giudizi frettolosi per poi scoprire che era tutto sbagliato. Io giudico politico".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli