Sardine, Travaglio: "Salvini non è il padrone del popolo"

webinfo@adnkronos.com

"Secondo me le Sardine devono fare la cosa che gli riesce meglio: organizzare manifestazioni, presidiare le piazze e dimostrare che Salvini non è il padrone del popolo. Anzi, ultimamente c'è più gente contro di lui nelle piazze che a favore". Lo dice Marco Travaglio, direttore del Fatto Quotidiano, parlando del nuovo movimento che sabato scorso ha riempito piazza San Giovanni a Roma. "Tutti le strattonano perché tirino fuori una piattaforma ideologica, ma chi glielo ha chiesto? Mica si devono candidare e fare un partito", dice Travaglio, ospite del programma 'Dimartedì' su La7.  

"Devono aspettare di crescere con grande prudenza e penso che abbiano ragione Santori e gli altri fondatori quando dicono: non mettiamoci a litigare. Perché il rischio è che le sardine se ascoltano certe sirene, ideologi o aspiranti tali, si riducano al solito partitino di estrema sinistra, la solita associazione di combattenti e reduci che sposano tutte le cause perse e che in questo momento cercano solo un posto dove mettere un cappello e qualcuno che li ascolti. Guai se cedessero a queste sirene".