Sassoli: è interesse dell'Italia nominare un commissario Ue

Pat

Rimini, 24 ago. (askanews) - Nessuna pressione da Bruxelles per la nomina di un commissario europeo da parte dell'Italia. Perché è "un interesse dell'Italia presentare presto personalità" anche perché sarebbe una perdita per l'Europa non avere l'Italia rappresentata proprio in "questa fase di avvio della legislatura". Lo ha detto il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli (Pd), a margine di un convegno al Meeting di Cl.

"E' un interesse dell'Italia presentare presto personalità per un ruolo così importante - ha detto Sassoli -. Non ci sono pressioni, c'è un percorso che naturalmente dovrà avviarsi nel mese di settembre e speriamo che il governo italiano sia pronto a indicare un proprio rappresentante".

"Un'Europa che non ha un'Italia all'altezza di questa fase di avvio della legislatura europea - ha aggiunto - perde qualcosa. Non è una pressione, è una necessità".