Sassoli: alla camera ardente l'omaggio delle istituzioni e di tutta la politica

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 gen (Adnkronos) – Sergio Mattarella è stato il primo, stamattina, a rendere omaggio alla camera ardente di David Sassoli in Campidoglio. Ad accogliere il capo dello Stato, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri. Per restare alle istituzioni, anche il premier Mario Draghi e i presidenti del Parlamento Roberto Fico e Elisabetta Casellati hanno voluto abbracciare la famiglia del presidente dell'Europarlamento, moglie e figli, presenti.

Ma tutto il mondo politico, senza distinzioni, ha voluto salutare per l'ultima volta Sassoli prima dei funerali di Stato, in programma per domani alla basilica di santa Maria degli angeli a Roma. Tra i primi ad arrivare alla Protomoteca Nicola Zingaretti e poi Giuseppe Conte, con Goffredo Bettini. Un attimo prima era stato Massimo D'Alema a mettersi ordinatamente in fila per esprimere il suo cordoglio alla famiglia.

Forza Italia si è presentato con una delegazione composta da Antonio Tajani e i capigruppo Bernini e Barelli. Più tardi, è arrivata anche Maria Stella Gelmini. Oltre a Nicola Fratoianni e Dario Nardella, anche Mario Monti ha salutato il feretro. E lo stesso, stringendo la famiglia Sassoli, hanno fatto Walter Veltroni e Gianni Letta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli