Sassoli: auspico che nessuno scommetta su insuccesso Commissione Ue -2-

Dmo

Roma, 28 nov. (askanews) - "Questa commissione ha bisogno del sostegno di tutti. È importante che ci sia una riflessione congiunta di Francia e Germania, così come mi auguro ci sia anche un contributo italiano al processo. Come si svilupperà e quali saranno le conclusioni della Conferenza oggi non possiamo saperlo. Ma tutti capiscono che bisogna aggiustare alcuni strumenti della democrazia europea: i candidati di punta, le liste transnazionali, il diritto di veto, il potere d'iniziativa del Parlamento. E possiamo aggiungerci anche la piena partecipazione di quest'ultimo alla preparazione del Quadro finanziario pluriennale".

"Noi in Parlamento abbiamo già un gruppo di lavoro da me presieduto e le sue conclusioni formeranno una risoluzione in gennaio che darà il via all'iniziativa. Voglio però dire che la volontà d'iniziare il percorso è unanime. Tutti si rendono conto che se la democrazia europea non darà risposte rapide, rischia di allontanarsi ancora di più dai cittadini. E questo potrebbe essere fatale. Dobbiamo invece accorciare le distanze". (Segue)