Sassoli, Cirino Pomicino commosso: era un giovane democristiano

·1 minuto per la lettura
featured 1560410
featured 1560410

Roma, 12 gen. (askanews) – “Sono commosso e attonito perché più volte ho sentito Sassoli nei mesi scorsi e scherzavamo anche sul comune impegno giovanile, nelle fila della Dc, perché Sassoli era un giovane democristiano. È un dramma familiare, umano e politico, perché era uno dei pochi che nella Seconda repubblica era emerso come punto di riferimento per la guida di un governo. Era la nuova classe dirigente. Così peraltro… è l’Italia. David era una persona di grandissima qualità, sono davvrero commosso e sbigottito”: così Paolo Cirino Pomicino, ex ministro Dc, intervistato a Tagadà su La7, ricordando David Sassoli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli