Sassoli: dazio chiama dazio. Serve un mondo che dialoghi

Sassoli: dazio chiama dazio. Serve un mondo che dialoghi

Assisi, 24 gen. (askanews) – “Penso che dazio chiama dazio. La piazza europea non è una piazza normale e può rispondere in maniera anche vigorosa”. A spiegarlo è stato il presidente del Parlamento europeo David Sassoli, al suo arrivo ad Assisi per la la presentazione del “Manifesto” contro la crisi climatica.

“Mi auguro che libero scambio e accordi commerciali prevalgano e che prevalga la ragionevolezza – ha aggiunto Sassoli – abbiamo bisogno di un mondo che dialoghi di più e non di un mondo che si separi”.