Sassoli: istituzioni anche se imperfette garantiscono convivenza

Pat

Rimini, 24 ago. (askanews) - "Chi vuole" dividere l'Europa "non chiede riforme, ma ritorni indietro". Ne è convinto il presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli (Pd), ribadendo che "anche quando le nostre istituzioni si mostrano inadeguate o da riformare, anche se imperfette, garantiscono comunque la convivenza possibile e custodiscono le nostre libertà".

"L'Europa, non dimentichiamolo, è il suo diritto - ha detto Sassoli, durante il convegno 'Europa: tra valori da riscoprire e nuove sfide da affrontare' al Meeting di Cl -. E anche quando le nostre istituzioni si mostrano inadeguate o da riformare non dobbiamo dimenticare che, se anche imperfette, garantiscono comunque la convivenza possibile e custodiscono le nostre libertà".

Infatti "non è un caso che le forze che vogliono dividerci ci raccontino di un sistema europeo le cui regole devono essere scardinate. Non chiedono riforme, ma ritorni indietro per impedire all'Unione di giocare il suo ruolo sulla scena mondiale, di essere capace di regolare l'uso della forza che non è solo militare, e per impedire ai nostri paesi di affrontare i loro problemi e di superare tante ingiustizie".