Sassoli a Juncker: per migranti su Open Arms azione tempestiva -2-

Dmo/red

Roma, 8 ago. (askanews) - In questi giorni vi è il caso della nave Open Arms, con 121 persone a bordo, che non sa dove dirigersi. L'opera di supplenza che in questi anni la Commissione europea ha svolto è stata meritoria, in linea con i valori dell'Unione e con i dettami delle Convenzioni internazionali. Ma in questo caso non vi sono indicazioni. E a bordo, dalle notizie riferite dalla stampa, vi sarebbero anche 31 minorenni, fra cui 2 gemellini etiopi di 9 mesi, e donne che portano sulla loro pelle i segni indelebili di violenze e soprusi. Se l'Unione si mostrasse indifferente sarebbe come aggiungere sofferenza a sofferenza e sono certo che questo non sia lo stato d'animo dei custodi dei Trattati europei. Alla Commissione da Lei presieduta si è chiesto molto in questi anni e l'impegno mostrato in tante vicende ha riscattato anche la nostra identità di europei. In un momento in cui sembra prevalere l'egoismo possiamo solo fare fino in fondo il nostro dovere", scrive Sassoli a Juncker.(Segue)