Sassoli: modifiche patto stabilità Ue? Prima mettersi in ordine

Pol/Vep

Roma, 2 ott. (askanews) - Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli apre a modifiche delle regole europee. "Dico sì, ma bisogna mettersi in ordine. Se saremo capaci di metterci in ordine, io penso che probabilmente le regole nel tempo verranno cambiate" ha spiegato intervistato a Circo Massimo Su Radio Capital.

"Che lo facciano e lo chiedano i paesi che devono mettersi in ordine è un errore. Ed è stato un errore del sovranismo. In questo momento bisogna aumentare la fiducia nel proprio paese, e se i conti si rimettono in ordine può cominciare una stagione di riforma di quel patto". Sì del presidente anche al voto ai sedicenni: "In linea di massima sono favorevole. Non vedo controindicazioni così forti da pensare che stiamo parlando di un mondo immaturo: parliamo di cittadini che hanno la capacità di trovare il loro stile di vita, di confrontarsi con i problemi che hanno di fronte. Perché no? Tra l'altro in molti Paesi già si vota a 16 anni. Nelle ultime elezioni Europee nel 2014 la fascia 16-24 anni ha votato il 28%, nel 2018 sono saliti al 48%. C'è consapevolezza in questi giovani".