Sassoli ha ricevuto le Chiavi della Città di Firenze

Xfi

Firenze, 19 ott. (askanews) - "Per il costante impegno da dedicato alle istituzioni comunitarie e per il conseguimento di significativi risultati a favore di un'Europa unita, pacifica, inclusiva e aperta al dialogo con i popoli vicini". È con questa motivazione che il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha consegnato le Chiavi della città a David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo. La cerimonia si è svolta oggi in Palazzo Vecchio al termine del consiglio comunale straordinario su "L'eredità di Giorgio La Pira nell'Europa di oggi".

"E' fondamentale attualizzare il pensiero lapiriano all'interno delle nostre vite e delle nostre azioni istituzionali", ha detto Nardella, nel suo intervento durante il consiglio comunale. Nardella si è detto orgoglioso di avere in Consiglio "il Presidente in questo ponte ideale che la lega a La Pira, credo sia un onere oltre che un onore".

"L'Europa serve agli europei ma anche ai nostri Paesi per stare al mondo e serve un'Europa che sia strumento anche fuori dallo spazio europeo per affermare i valori fondamentali", ha poi detto Sassoli, a margine della cerimonia. ''Abbiamo bisogno di convincere tanti Stati che è convenientelavorare per politiche europee che facciano crescere l'Europa tutta insieme. Oggi vediamo troppi Paesi ragionare sulla loro piccola convenienza. Il Parlamento europeo -ha concluso Sassoli-è la più importante esperienza di democrazia che c'è in Europa, ci faremo valere".