Sassoli: scorretta risoluzione su nazifascismo e comunismo

Ska

Roma, 9 ott. (askanews) - La risoluzione del Parlamento europeo del 19 settembre che mette sullo stesso piano nazifascismo e comunismo è stata "politicamente scorretta e intellettualmente confusa", secondo David Sassoli, il presidente dell'Europarlamento, che a Famiglia cristiana domani in edicola spiega: "Non bisogna mai confondere le cose quando si parla della storia. Nessuno discute l'aggressività e la mancanza di libertà presente nei sistemi comunisti. Ma se ci riferiamo alla Seconda guerra mondiale non possiamo far passare le vittime per carnefici. Il nazifascismo è stato battuto anche grazie alle formazioni comuniste e al sacrificio dell'Armata rossa. Con il loro contributo abbiamo liberato l'Europa e abbiamo cominciato la grande avventura dell'unità europea":