Satispay: supera 100mila esercenti nel network, utenti vicini a 1 mln

Satispay: supera 100mila esercenti nel network, utenti vicini a 1 mln

Milano, 6 mar. (Adnkronos) – Satispay cresce a ritmo serrato e supera il traguardo di 100mila esercenti che aderiscono al network. E la sua base utenti, si apprende, ha quasi raggiunto il milione, con circa 980mila iscritti. Il sistema di mobile payment, indipendente dal circuito delle carte di credito e di debito, offre in questo momento un vantaggio preciso: in tempi di Covid-19, spiega la società, Satispay permette di scambiare denaro tra privati a distanza e, nei negozi, di pagare senza maneggiare contanti né di appoggiare il telefono sul pos. D'altra parte, spiega la società, "è proprio di queste ultime ore il monito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che invita tutti i cittadini a limitare l’utilizzo di contanti e carte di credito tradizionali in quanto, come dichiarato, 'il denaro può catturare ogni tipo di batterio o di virus, per questo suggeriamo alle persone di lavarsi le mani dopo aver maneggiato i soldi' e in particolare di 'non toccarsi la faccia' prima di averlo fatto".

Un altro tema è quello dello scontrino. Alberto Dalmasso, CoFounder e ceo di Satispay, spiega che sul fronte dei pagamenti elettronici "è stato fatto praticamente tutto per la memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi. Manca solo il passaggio di non obbligare il consumatore a conservare lo scontrino. È il momento giusto per farlo, accelerando un paio di passaggi normativi".

Secondo il fondatore dell'app, non ha più "alcun senso obbligare a un gesto così superfluo, che in un momento come questo può essere anche ragione di trasmissione del virus. Andando oltre la situazione contingente, eliminare lo scontrino significa anche evitare un assurdo spreco e fonte di inquinamento, specie se si pensa che la carta degli scontrini, che può solo essere di una tipologia specifica, non è riciclabile".