A. Saudita, attacchi a impianti petroliferi: Usa accusano Iran -2-

Fco

Roma, 15 set. (askanews) - La repubblica islamica ha a sua volta bollato le accuse come "cieche, incomprensibili e insignificanti". Il ministro dell'Energia saudita ha spiegato che gli attacchi hanno ridotto di 5,7 milioni di barili al giorno la produzione di greggio, ossia hanno dimezzato la capacità produttiva del regno. E secondo gli analisti tutto questo potrebbe avere un significativo impatto sui prezzi mondiali del greggio.

Le immagini televisive hanno mostrato un gigantesco incendio ad Abqaiq, sito del più grande impianto di lavorazione di petrolio dell'Aramco, mentre un secondo attacco con un drone ha innescato roghi nel giacimento di Khurais.