Save the children: 3,7 mln bimbi rifugiati non possono studiare

Dmo/Red

Roma, 17 dic. (askanews) - In occasione del primo Forum Globale sui Rifugiati che si apre oggi a Ginevra, l'Organizzazione Save the children chiede ai leader mondiali di mettere al centro la protezione e l'educazione dei bambini. Oggi, nel mondo, 3,7 milioni di bambini rifugiati, più della metà dei minori rifugiati in età scolare, sono tagliati fuori dall'educazione e chi va a scuola non riesce ad apprendere in modo efficace, denuncia Save the Children, l'Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, in occasione dell'apertura a Ginevra del primo Forum Globale sui Rifugiati.

I bambini, sottolinea l'Organizzazione, rappresentano oltre la metà di tutti i rifugiati a livello globale e i loro diritti devono essere una priorità per i leader mondiali che oggi sono chiamati a tradurre in azioni concrete gli impegni presi un anno fa nell'ambito del Global Compact sui rifugiati, tra cui la necessità di garantire l'educazione a tutti i bambini entro pochi mesi dallo sfollamento.

(Segue)